Home Rugby Test Match: l’Italia travolge la Russia con tredici mete (85-15)

Test Match: l’Italia travolge la Russia con tredici mete (85-15)

112
0
SHARE
Test Match: l’Italia travolge la Russia con tredici mete (85-15)
Test Match: l’Italia travolge la Russia con tredici mete (85-15)

Di fronte a circa 10.000 spettatori a San Benedetto del Tronto, l’Italia tornerà alla lotta contro la Russia in una seconda partita pretest. Azzurri ha vinto enormi 15-15 vittorie e ha sempre sottolineato l’apparente inferiorità di modesti avversari in una sfida a senso unico. L’obiettivo totale dell’Italia è di 12, che può essere apprezzato come mai prima d’ora in un attacco che suggerisce un buon gioco. Nella storia della squadra nazionale, questa è la terza vittoria più grande della storia e il secondo punteggio più alto di sempre.

La Russia posiziona Gaisin per aprire il punteggio, ma Azzurri cerca di tenere il passo, ma tradisce una certa follia di giocare in mare aperto e non riesce a perdere rapidamente la continuità. Questo perché le difese russe cercano sempre di uscire rapidamente dal blocco. In 8 minuti l’Italia tocca la zona favorevole e frantuma il contatore nel centro commerciale rotante interno di 22 russi: Poledri si separa, si fa strada e poi serve Morishi fuori strada. Il centro può eliminare l’avversario e segnare il primo goal dell’incontro.

Poco dopo, la Russia vince un calcio senza mischia, ma Guyshin non colpisce il palo. L’Italia è molto soddisfatta della palla. Minozzi accende lo stadio ad un certo punto con un campo da calcio per cinque giocatori, ma non è continuo. A 16 anni, l’Italia ha fatto un altro sciopero nella prima fase. Dal tocco, il Poredri, posto fuori dal trocar, si interrompe dalla propria metà dopo un eccellente movimento della linea. Flanker trova supporto a Tebaldi, che lo ricicla al momento giusto per la Parigi di 14-3 anni

Ma la Russia presto restituirà il pane per la Focaccia: la prima fase di Gerasimov, una pausa da cinque palloni da parte di Guysin, vantaggio Gorosnitsky e gol a 18 per 14-8 Approfitta di. Pochi minuti dopo, Azuri ristabilì la distanza. La piattaforma è ancora un centro commerciale e l’Italia si espande abbastanza da uscire dalla modesta difesa russa, permettendo a Bellini di segnare un terzo gol. Le ali di zebra si ripetono un po ‘più tardi (26-8) dopo un’altra accelerazione che diffonde la maglia della guardia posteriore russa al largo della costa italiana.

L’Italia non ha troppi problemi per mantenere alta la pressione sulla Russia e rimanere nel territorio opposto. Dopo un Intermezzo di bassa qualità in campo, 38 ‘l’Italia segna il quinto gol: Tebaldi si lancia per Glover, rimbalzando con gli avversari in maglia blu per 33 anni È vantaggioso per Minoji tornare a segnare -8. C’è un altro obiettivo prima della pausa. Le belle mani di Robotti sono lanciate da Spaceward Steyn, supportato da Hayward, che può segnare il suo primo gol nella squadra nazionale.

La ripresa inizia quando finisce, o l’Italia fa le cose semplici a un ritmo veloce e lascia la prateria non appena le difese russe sono costrette a riorganizzarsi. Lanciato nello spazio, Hayward può lavorare all’interno di Alan per l’obiettivo più semplice in 41 minuti. In 48 minuti, Bellini selvaggia fa una pausa per attraversare il campo. L’azione continua da sinistra a sinistra, senza passare attraverso il rack, nel mezzo, seguita dalle belle mani di Zani, Polledri e Tebaldi prima del gol della Ferrari (52-8).

30 minuti dopo la fine, lo staff tecnico metterà in campo l’intera panchina. Solo due nuovi arrivati ​​hanno fissato il nono obiettivo blu. Sempre dalla prima fase, Braley attraversa il padbani, che taglia e segna 59-8. L’Italia ha continuato a spingere ed è appena scesa dal muro. Minozzi è a 60 metri ed entra in porta dopo una gara a lunga distanza di 50 metri (64-8). C’è anche spazio per un’intercettazione blu di 67 piedi di Campagnaro. Il centro serve il doppio personale di Padovani (71-8).

Negli ultimi 10 minuti, l’Italia rimane a metà campo russo: dopo diverse devastanti cariche centrali di Stein e Poredri (in realtà troppo per i russi), l’azione si sposta al largo e Minoji Guadagna 78 trucchi-8. Al 79 ‘la Russia è finalmente arrivata nell’area blu centrale e si è dimezzata da brevi distanze con Fedotoko.

SHARE
Previous articleMotoGP, Albesiano: “Andrea Iannone fatica ad adattarsi all’Aprilia”
Next articleIl matrimonio di Nadal ha una data
È uno scrittore senior per dimensioneb Business, dove si occupa di automobili, del settore che li produce e dei modi in cui le persone acquistano, possiedono e usano. Valdes-Dapena ha scritto sull'industria per dimensioneb dal 2001 e, a quel tempo, ha coperto il crollo dell'industria automobilistica americana durante

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here