Home Blog Page 3

Secondo quanto riportato da Sky Sport il management del maiorchino ha incontrato domenica sera a Brno i vertici della Ducati

0
Secondo quanto riportato da Sky Sport il management del maiorchino ha incontrato domenica sera a Brno i vertici della Ducati
Secondo quanto riportato da Sky Sport il management del maiorchino ha incontrato domenica sera a Brno i vertici della Ducati

La tensione è alle stelle. D’altra parte, Divara dice di no anche nel Tottenham. Almeno per ora, stiamo aspettando un nuovo rilancio di Spurs nelle prossime ore. Le chiamate ai giocatori di Mauricio Pochettino non sono bastate. Numerosi spettacoli della forza dirigenziale della Juventus contro gli aiutanti bianconeri erano inutili: il contatto tra Jorge Antun e Fabio Paratychi al mattino chiariva come l’offerta del Tottenham fu accettata, e il giocatore e il club inglese. Non è arrivato

In questi tempi sono appena arrivati ​​incontri non previsti con i rappresentanti di Dybara e il messaggero del Tottenham. Le richieste dei giocatori erano le stesse, sebbene l’apertura tecnica fosse più rilevante della situazione nel Manchester United: stipendio netto, 15 milioni di commissioni condivise tra i due club. Senza mai dimenticare il diritto di immagini fastidiose, Triuruji ha continuato a prestare attenzione a tutti i club che si avvicinano a Dhibara. In ogni caso, l’offerta di Tottenham ha un valore netto compreso tra 8 e 9 milioni di euro e non più di 3 commissioni, e la Juve mantiene una posizione ferma in questo senso che non vuole soddisfare le richieste di Dhibara. Quindi, per ora, è il primo che non è stato rifilato al Tottenham. Non esiste inoltre alcun accordo sui diritti di immagine. Le offerte non saranno escluse nelle prossime ore, ma la distanza rimane libera. E il mercato premier sarà presto chiuso. La Juventus sta facendo più pressione su Divara, ma finora non ha avuto successo.

Dybala, primo no al Tottenham: offerta bassa, che tensione con la Juve!

0
Dybala, primo no al Tottenham: offerta bassa, che tensione con la Juve!
Dybala, primo no al Tottenham: offerta bassa, che tensione con la Juve!

La tensione è alle stelle. D’altra parte, Divara dice di no anche nel Tottenham. Almeno per ora, stiamo aspettando un nuovo rilancio di Spurs nelle prossime ore. Le chiamate ai giocatori di Mauricio Pochettino non sono bastate. Numerosi spettacoli della forza dirigenziale della Juventus contro gli aiutanti bianconeri erano inutili: il contatto tra Jorge Antun e Fabio Paratychi al mattino chiariva come l’offerta del Tottenham fu accettata, e il giocatore e il club inglese. Non è arrivato

In questi tempi sono appena arrivati ​​incontri non previsti con i rappresentanti di Dybara e il messaggero del Tottenham. Le richieste dei giocatori erano le stesse, sebbene l’apertura tecnica fosse più rilevante della situazione nel Manchester United: stipendio netto, 15 milioni di commissioni condivise tra i due club. Senza mai dimenticare il diritto di immagini fastidiose, Triuruji ha continuato a prestare attenzione a tutti i club che si avvicinano a Dhibara. In ogni caso, l’offerta di Tottenham ha un valore netto compreso tra 8 e 9 milioni di euro e non più di 3 commissioni, e la Juve mantiene una posizione ferma in questo senso che non vuole soddisfare le richieste di Dhibara. Quindi, per ora, è il primo che non è stato rifilato al Tottenham. Non esiste inoltre alcun accordo sui diritti di immagine. Le offerte non saranno escluse nelle prossime ore, ma la distanza rimane libera. E il mercato premier sarà presto chiuso. La Juventus sta facendo più pressione su Divara, ma finora non ha avuto successo.

PALLACANESTRO VARESE – UMANA REYER VENEZIA 62-80

0
PALLACANESTRO VARESE – UMANA REYER VENEZIA 62-80
PALLACANESTRO VARESE – UMANA REYER VENEZIA 62-80

Openjobmetis Varese-Leia Venezia
Basket serie A 2017/2018
Varese, 1 ottobre 2017
Foto Mattia Osbot / Chamiro Kastoria
Parziale: 17-20; 33-44; 46-67

Test di solidità di Umana Leia. Lo scudo sul petto, che fa il suo debutto in Serie A, attacca un difficile varese di parquet alla fine della partita che porta sulla strada giusta in due giri. A Masnago, finitura 62-80.

Il primo canestro della Champions League italiana è Orelik Assisted Wat Dunk a fine azione con un’ottima circolazione della palla. Dopo 1 minuto e 15 secondi, vale 4-2. La parità arriva al gioco dai tre punti di Johnson: 8-8 a 2’30 “. La partita avrà più errori del canestro e Varese tornerà da +4 (14-10) a 7 ‘ Tuttavia, Ologranata ha reagito 5 consecutivamente da Johnson (un bel canestro di grande giocata di Prick e Triple: 14 ‘al 14-15) e due tiri liberi di Billiga (fermando il fallo con Bell) Dopo la fine del primo trimestre con 17-20 triple (e 11 punti personali), che è ancora l’ultimo supporto De Nicolao originale).

Ritornato in campo, Varese ha trovato un grande hollis e Bramos ha risposto (tre volte per Billiga, un grande assist). Insieme a Varese, dopo la tripla che sblocca Orelic, Waller (10 punti) e Hollis (14 punti) tornano a +4 nel quarto trimestre. Dopo il time-out di Delafa Eleco, Ologranata ha di nuovo l’aspetto corretto sul campo: due triple haynes sono disperse con gli altri due punti watt, quindi Caja passa a 32-36 17 minuti e 30 secondi. Ma l’inerzia non cambia. Due triple di Orelik con due goal gratuiti di Cerella completano 33-44 1-16 parziali a lunghi intervalli.

Waller prova a scuotere il Varese all’inizio della ripresa, ma la difesa di Umana Liar è di granito (2 di recupero) e Johnson è mortale dopo la grande assistenza di Haynes con una semplice leccata due volte: Due tripli e Kaha sono scaduti a 22′35-52; poi per completare un’altra grande difesa (blocco Bramos di Okoe 3-24 infrazione “Varese”), +19 (35-54 Da 23 ‘) e 19 cestini penetranti personali, numero 3. Il terzo fallo manca allo sportivo di Avramovic, la difesa non si arrende e il Varese deve fare affidamento sul gioco individuale. Jenkins riscrive il vantaggio più grande in 5 consecutivi (+23, 41-64, 27), Orelik lo aggiorna dall’arco: 43-67-28’30 “. Questo è l’ultimo del gioco Nell’intervallo di cuoio, solo 3 punti sono 46-67, con un finale piuttosto confuso.

Umana Leia continua a giocare bene come squadra (finalmente con 23 assist!), Mantiene un margine di sicurezza e mantiene eccellenti prestazioni di difesa nell’ultimo trimestre. L’attacco è tempo per Billiga di rispondere a un colpo per un colpo a Okoe. Il Varese è il 59-78 a tre punti di Ferrero, non inferiore alla soglia psicologica di un ritardo di 20 punti fino a 36 punti (ma nella tripla di Bramos e Johnson, intervallata dai potenti blocchi di Billiga di Camos Anche arrivato a +26: 52-78 a 34’30 “). Ora è tempo di immondizia e manca solo il risultato finale del gioco che scivola silenziosamente verso 40 ‘(rimpiazzo di Bolpin per mvp C’è anche spazio) Johnson è stato accolto con una standing ovation dai suoi fan), quando il tabellone segnò 62-80.

CALCIOMERCATO INTER: DZEKO OLTRE LUKAKU, PRONTI 20 MILIONI PER LA ROMA

0
CALCIOMERCATO INTER: DZEKO OLTRE LUKAKU, PRONTI 20 MILIONI PER LA ROMA
CALCIOMERCATO INTER: DZEKO OLTRE LUKAKU, PRONTI 20 MILIONI PER LA ROMA

Dopo Lukaku, Intel fu rilasciata: i nerazzurri erano pronti ad attaccare Jeko. L ‘”intermarket” sembra aver raggiunto una svolta. In effetti, nel pomeriggio, i nerazzurri firmarono un contratto “Romel Lukaku” con il Manchester United. Gli inglesi riceveranno 83 milioni di euro (65 più 15 bonus) e i giocatori vinceranno un contratto quinquennale di 8 milioni di euro a stagione. Inoltre, il Manchester United avrà diritto a una percentuale della futura rivendita di attaccanti belgi (circa 8 milioni).

Tuttavia, Rukakushi non è l’unico tiro e l’Inter termina con l’attacco. In effetti, oltre al belga, probabilmente arriverà “Edin Zeko”. Anche questo pomeriggio c’è stato un altro incontro tra l’avvocato Silvano Martina e il leader nerazzurro. La compagnia di Zhang ha confermato il suo interesse per il giocatore e ha dichiarato di essere pronta a fare ulteriori offerte nei prossimi giorni. A questo punto, “Inter” è disposta a rispondere alla “domanda di Roma” e offrire a Jaro Rossi quasi € 20 milioni. Dzekoawaits è solo il via libera dell’azienda. In effetti, i bosniaci per qualche tempo hanno raggiunto un accordo economico con la società nerazzurra. È disponibile un contratto triennale di 4,5 milioni di euro per stagione.

DA DOVE RIPARTE L’ITALIA, SECONDO I NUMERI

0
From where Italy starts, according to the numbers
From where Italy starts, according to the numbers

L’ultimo ricordo di Italrugby è un gioco tragico, quasi assurdo al momento che lo ha caratterizzato in 80 minuti. Azul ha dominato gran parte della partita contro la Francia, ma non sapeva come esercitarsi e alla fine ha perso senza nemmeno un bonus difensivo (che è un po ‘degno in quel contesto) ).

È un gioco in cui sono emerse alcune contraddizioni dell’Italia, quindi Azzurri è sempre troppo corto di fronte a un nemico più forte, anche di fronte a una grave crisi di identità come il Blues Diventa una squadra con

La difesa è spesso ben organizzata, ma a volte manca di uno contro uno. Attacco con una buona struttura generale. Tuttavia, potrebbe non esserci alcun fattore x che rompe lo stampo e affonda il tiro nel processo decisionale, con il risultato di non riuscire a sfruttare al meglio la grande quantità di proprietà generata. Tocco solido e preciso, ma il suono st non è sempre un efficace attacco in mischia.

Questo continuo cambio di valore è costante durante il torneo, con alcuni picchi in rialzo (prima per l’Irlanda, alcuni lampi per Scozia e Francia) e verso il basso (generale per il controllo di Scozia e Galles). Mediocre mediocre) presto nel Regno Unito). Sebbene non sia strano data l’apparente inferiorità dell’Italia rispetto ad altre squadre, la mancanza di pronto a sfruttare alcune delle opportunità più importanti ha messo in luce i limiti della squadra.

Superarli o mascherare il più possibile è la prossima grande sfida del suo staff tecnico Conor O’Shea, che nel frattempo è stato in grado di dare all’Italia una struttura generale (possibile o impossibile) ?) Strategia di gioco che è un punto importante definito per costruire qualcosa. In un certo senso, l’ultimo numero delle Sei Nazioni 2019 e alcune statistiche confermano questa tendenza e alcune carenze già menzionate.

Cosa dicono i numeri

A partire dalla fase di attacco, l’Italia ha sempre confermato di voler giocare e i risultati variano. La percentuale media di proprietà detenuta durante Six Nations era in realtà il 53,2%, ma questa cifra è sempre ugualmente efficace, come mostrato da una media del 49,7% nella cattura dei countercamp Non ha causato pressioni territoriali. Di gioco tattico sul piede italiano, un altro settore in cui Azzurri fatica a esprimersi a livelli più alti (che dipende strettamente non solo dalla mediana ma anche dalla strategia e dal metodo) È vero che la contraddizione è scoperta implicitamente. L’altra metà è sotto pressione.)

Azuri è stata la seconda squadra media più veloce ad estrarre la palla dallo scaffale dietro l’Irlanda (3,45 secondi) mentre le collisioni e l’Italia hanno fatto alcuni progressi su come ripulire il crollo. Nonostante questo numero al di sopra della media del torneo, va ricordato che anche l’Italia è stata la squadra che ha perso il maggior numero di palloni di tutti i rack (media di 22 e 13 tornei) Contro il miglioramento statistico che mostra che ci sono ancora alcuni difetti strutturali in quella fase del gioco.

Per il resto dell’attacco, anche il numero di interruzioni di placcaggio e di interruzione di linea è inferiore alla media. Il primo era 26 volte e il secondo era 17 volte. L’Italia al 4 ° posto in entrambe le classifiche mostra che questa squadra ha bisogno di più varianti di palla. C’è una scelta audace di palle in mano, ma a volte sembra potersi permettere.

In difesa, il primo numero sottolineato è il numero di punti sostenuti: sono “solo” 167, il più alto da quando Conner O’Sheia ha allenato l’Italia (in precedenza gli Azzurri superavano sempre i 200) ). Tuttavia, questo è stato il peggior torneo, ma non il peggiore dato una pausa (24 vs 30 in Scozia). La percentuale di contrasti di successo è dell’89,2%, che è il 4 ° miglior torneo, ma i numeri più negativi sono altri numeri.

Ad esempio, sforzi dominanti. Anche quando guarderai la partita dal vivo, noterai che l’Italia raramente ha un’influenza davvero importante con una certa regolarità e assorbirai il placcaggio senza davvero strappare via l’avversario. L’Italia ha 50 contrasti in avanti, 6 in meno dell’Irlanda, 19 in meno del Galles, 26 in meno della Francia, 38 in meno del Galles e 96 in meno del Regno Unito. Azzurri era anche in fondo alla classifica delle trappole per topi, una tecnica di gioco che non vede il Blues come un grande specialista, con solo cinque interventi vincenti (il torneo medio era 9,16).

La vera delusione delle ultime sei nazioni italiane è stata, in ogni caso, un’altra: il lontano parente genitore delle armi usate in campo aperto all’inizio della gestione di Oshare. In particolare, in una sfida alla Francia, Azzurri non ha mai funzionato bene in un carrello, ma l’Italia ha vinto un totale di 18 centri commerciali, solo il 78,3% del totale. Troppo poco per una squadra che aveva avuto poco tempo fa

La pagella: Atalanta e Lazio, mercato da 7.5. Meglio di Milan, Roma e anche Inter

0
La pagella: Atalanta e Lazio, mercato da 7.5. Meglio di Milan, Roma e anche Inter
La pagella: Atalanta e Lazio, mercato da 7.5. Meglio di Milan, Roma e anche Inter

Atalanta and Lazio are two clubs that are leading an excellent market, muted, but of great lucidity: they have given up little compared to what was expected. They lost Mancini and Badelj but strengthened themselves in the Champions League , with precious purchases. That of Bergamo and Capitoline was a better market than that of Milan, Roma and Inter. Of course, if Milinkovic-Savic were to leave .

JUVE-RESPINTO IL RICORSO. Dai social tanti commenti, si spera nella ‘ricostruzione’

0
JUVE-REJECTED THE APPLICATION. From the social comments, hopefully in the
JUVE-REJECTED THE APPLICATION. From the social comments, hopefully in the "reconstruction"

Rifiutato anche dall’appello di Yubekaserta è il giorno dello “sfogo” dei tifosi della Juventus che continuano a scrivere sui social media. Poche persone volevano fare appello al TAR. E oggi il sipario è finalmente lungo e purtroppo sofferto. È tempo di ricostruire e riavviare. I tifosi della Juventus sanno come reagire come a volte in tali situazioni. Probabilmente non commentato, ma da Raffaele Iavazzi e probabilmente nemmeno una dichiarazione ufficiale. Successivamente, le idee devono essere ordinate. Verrà il tempo di ricostruire.

Giro di Polonia 2019, ancora ignota la dinamica dell’incidente di Lambrecht: “Non sappiamo perché sia caduto, era in una strada del tutto pianeggiante”

0
Giro di Polonia 2019, ancora ignota la dinamica dell’incidente di Lambrecht: “Non sappiamo perché sia caduto, era in una strada del tutto pianeggiante”
Giro di Polonia 2019, ancora ignota la dinamica dell’incidente di Lambrecht: “Non sappiamo perché sia caduto, era in una strada del tutto pianeggiante”

Rimane un’aura misteriosa sulla causa della tragica morte di Bjorg Lambrecht. La caduta verificatasi nella terza tappa del Giro di Polonia 2019 faceva effettivamente parte di un percorso completamente pianeggiante. Questa situazione ha reso molto poco chiara la dinamica degli incidenti. Quindi, mentre l’intero mondo del ciclismo è in lutto, stiamo anche cercando di indagare sulle cause che hanno portato alla caduta dei ciclisti belgi. Certamente, le possibili cause includono le condizioni dell’asfalto che sono diventate scivolose a causa della pioggia, ma l’ipotesi della malattia è avanzata nelle ultime ore. Quest’ultimo è il secondo e può essere confermato solo dall’autopsia.
Lo stesso medico di razza che ha parlato dei momenti eccitati dopo la caduta ha rivelato che non riusciva a capire la dinamica dell’incidente: “Non so perché sia ​​caduto. È successo su una strada completamente pianeggiante. Ma poi si è scoperto che le sue condizioni erano troppo gravi per il trasporto in elicottero, e abbiamo continuato la rianimazione in campo e in ambulanza, ed è morto in ospedale durante l’operazione.
Nonostante la testimonianza di coloro che hanno seguito la gara come Roberto Damiani, la caduta è difficile da spiegare e ricostruire. Quando passammo, lo vedemmo in un solco largo al massimo un metro e mezzo. C’era anche un ponte di cemento attraverso di esso. I suoi flagship UAE e Deceuninck erano ancora lì. Pensavano che anche i loro cavalieri fossero coinvolti. “

ATP Ranking: il ritorno di Chung. Tsitsipas in top five

0
ATP Ranking: il ritorno di Chung. Tsitsipas in top five
ATP Ranking: il ritorno di Chung. Tsitsipas in top five

Inizia un commento settimanale sulla classifica ATP con buone notizie. Hyun Chong è tornato. Dopo aver lasciato il circuito per quasi sei mesi a causa di un grave problema fisico alla schiena, 23 coreani sono tornati in gara. Lo ha fatto nella categoria Challenger 110 di Chengdu e ha vinto la finale sconfiggendo Sugita in Giappone. Questo successo gli ha dato 25 posizioni in classifica. Attualmente occupa 141 posizioni ed è particolarmente consapevole di essere un giocatore di tennis.

Il mondo degli sfidanti offre l’opportunità di commentare la settimana italiana del tennis. Jannik Sinner e Stefano Travaglia hanno vinto rispettivamente Lexington Challengers (Categoria 80) e Sopot (Categoria 100) e hanno migliorato notevolmente le loro migliori classifiche. Una settimana meravigliosa per Lorenzo Sonego. In una frenetica 250 in Austria con Kitzbuhel, Torinese si arrese al padrone di casa e al quarto posto al mondo Dominique Thiem in semifinale e tornò nella top 50.

Fabio Fognini di Washington è il benvenuto per ora – ci vediamo – vogliamo i primi 10 in classifica. Il Master 1000 ligure di Montreal trae vantaggio dall’addio al primo turno, ma protegge 45 punti. La chimera che ritorna rapidamente nella top 10 non è una chimera. Matteo Bellettini perde il 3 ° posto per inerzia, ma i due imminenti Nord America Masters 1000 che non hanno partecipato al 2018 sono stati in grado di restituirli per un grande profitto. Di seguito è riportato un elenco di giocatori italiani tra i primi 200 pianeti.
11. Fogini
26. Berettini
47 Sonégo
61. Checkinato
78. Seppi
79. Toravaria
84. Fabiano
103. Caruso
126 Lorenzi
130 Giustino
131 Margar
135 Sinner
145 Baldi
151. Jan’neshi
177. Caio
185. Marcora

Top Venti – quello che ho trovato nelle prime 20 posizioni nella prima settimana di agosto:

Djokovic
Nadal
Federer
Tiemu
Passo Chichi
Nishikori
Zverev
Hachanofu
Medvedev
Anderson
Fogunini
del Potro
Bautista Agout
Korikku
ISNA
Cilic
Bashirashubiri
Gofin
Raonikku
Monfils
Alcune osservazioni:

La top 5 di Stefanos Tsitsipas per la prima volta
Alexander Zverev è sceso al settimo posto. A Montreal, Cincinnati e US Open, difendiamo solo 280 punti in totale. Pertanto, non mancano le possibilità di recuperare
Kevin Anderson torna tra i primi 10 giocatori al mondo
Daniel Medvedev e Kei Nishiki avanzano di una posizione
Race-Fabio Fognini affronterà Zverev nella classifica dei 10 migliori giocatori della stagione.

Djokovic
Nadal
Federer
Tiemu
Passo Chichi
Nishikori
Medvedev
Bautista Agout
Fogunini
Zverev
Attualmente, le prime otto persone al di sotto dei 21 anni nel mondo sono:

Passo Chichi
Auger Ariasme
Dominaru
croce
Shapobarofu
Strappo quattro
Kekumanobitchi
Humbert
GAMBERI E CANGURI-Australia Nick Kyrgios è un canguro per un balzo in classifica fatto grazie alla vittoria di Washington, non all’affinità geografica: +25, atterrando 27 °. Il bramoso gambero di quest’anno: 20 passi in meno, suonerà fino a 70.

Il torneo ATP Champion-scorsa settimana di questa settimana ha vinto il Miniktiem Kitzbuheld, Los Cabos Diego Schwartzman e Washington Nick Kyrgios.

Migliore classifica-Congratulazioni oggi per aver raggiunto la posizione più alta nelle seguenti classifiche di carriera.

Chichipass: 8
Fritz: 25
Ludo: 56
Kekumanovich: 58
Travaglia: 79
Kwon: 97

Italrugby, le convocazioni per la sfida contro l’Irlanda

0
Italrugby, le convocazioni per la sfida contro l’Irlanda
Italrugby, le convocazioni per la sfida contro l’Irlanda

Cono Ao Share, membro del comitato tecnico della squadra di rugby dell’Italia Roma, approverà ufficialmente una formazione allo Stadio Olimpico di Roma domenica 24 febbraio alle 16:00 e giocherà contro l’Irlanda nel terzo turno del 2019.

Rispetto alla partita che abbiamo giocato contro il Galles due settimane fa, ci sono state cinque modifiche al titolare XV. Nel mezzo, Tito Tebaldi si vede dal primo minuto: Sputa metà del Benetton Rugby torna alla maglia numero 9 in una buca dopo un infortunio occorso durante il riscaldamento prima della Scozia-Italia. Dopo aver raggiunto due obiettivi nei primi due giorni di Six Nations, è stato confermato in Padbani Wing (come prima alternativa).
In primo piano Leonardo Giradini guiderà Azzurri come 17 ° capitano con presenza numero 102. Dalla sua parte, Simone Ferrari è stato confermato, mentre Andrea Roboti ritorna dal primo minuto in una buca con il Galles a causa del virus dell’influenza. Marco Zanon e Marco Riccioni tornano a Treviso e giocano una partita professionale di 14 campionati in cui Benetton giocherà contro un drago gallese.

La conferenza sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale digitale terrestre 52 e sarà trasmessa in streaming in diretta tramite la piattaforma DMAX accessibile da PC, tablet e smartphone. Collegamento dal “Rugby Social Club” dalle 15:20

Dato che non c’era il capitano Sergio Parisi sulla terza linea, Stein è passato dal primo minuto all’ottavo posto, compresa la banda Maxim M. La maglia azzurra è un anno dopo la sua ultima esistenza (11 marzo 2018, contro il Galles Galles). Debutta dall’inizio del gioco di Jimmy Twivait, scendendo in campo per conto dell’entusiasta Sebastian Negri. Il primo berretto di Federico Ruzza: la seconda linea del Benetton Rugby che lavora con Dean Budd, un collega del dipartimento e un collega di club, ha raccolto tutte e nove le protezioni in sostituzione.